La Fondazione organizza dal 2004 percorsi eticocinematografici mensili attorno a temi specifici inerenti alle Medical Humanities. Ogni percorso comprende la visione di una decina di film introdotti da un esperto; alla visione segue sempre un dibattito con il pubblico. Questi percorsi sono pubblici e si svolgono a Lugano all’Ospedale Civico, in Via Tesserete 46, e a Bellinzona all’Ospedale San Giovanni, in Via Ospedale.
La Fondazione organizza anche cicli di conferenze su tematiche specifiche legate all’umanesimo clinico e all’etica, anche queste rivolte a tutta la popolazione interessata.

La Fondazione organizza dal 2004 percorsi eticocinematografici mensili attorno a temi specifici inerenti alle Medical Humanities. Ogni percorso comprende la visione di una decina di film introdotti da un esperto; alla visione segue sempre un dibattito con il pubblico. Questi percorsi sono pubblici e si svolgono a Lugano all’Ospedale Civico, in Via Tesserete 46, e a Bellinzona all’Ospedale San Giovanni, in Via Ospedale.
La Fondazione organizza anche cicli di conferenze su tematiche specifiche legate all’umanesimo clinico e all’etica, anche queste rivolte a tutta la popolazione interessata.

La Fondazione si dedica alla promozione di numerosi eventi pubblici: dall’annuale Convegno, che sin dal 2015 riunisce professionisti nell’ambito della cura e ‘grande pubblico’ di fronte ai grandi temi delle Medical Humanities, ai percorsi «Prognosi e Destino», concepiti in collaborazione con il Liceo di Bellinzona e la Scuola Cantonale di Commercio e destinati in particolare ad un pubblico giovane; dai percorsi etico-cinematografici, in cui la visione di un film viene coniugata ad un dibattito curato da un esperto del settore, fino ai cicli di conferenze su tematiche specifiche legate all’umanesimo clinico e all’etica, rivolte a tutta la popolazione interessata.

La Fondazione si dedica alla promozione di numerosi eventi pubblici: dall’annuale Convegno, che sin dal 2015 riunisce professionisti nell’ambito della cura e ‘grande pubblico’ di fronte ai grandi temi delle Medical Humanities, ai percorsi «Prognosi e Destino», concepiti in collaborazione con il Liceo di Bellinzona e la Scuola Cantonale di Commercio e destinati in particolare ad un pubblico giovane; dai percorsi etico-cinematografici, in cui la visione di un film viene coniugata ad un dibattito curato da un esperto del settore, fino ai cicli di conferenze su tematiche specifiche legate all’umanesimo clinico e all’etica, rivolte a tutta la popolazione interessata.

La Fondazione si dedica alla promozione di numerosi eventi pubblici: dall’annuale Convegno, che sin dal 2015 riunisce professionisti nell’ambito della cura e ‘grande pubblico’ di fronte ai grandi temi delle Medical Humanities, ai percorsi «Prognosi e Destino», concepiti in collaborazione con il Liceo di Bellinzona e la Scuola Cantonale di Commercio e destinati in particolare ad un pubblico giovane; dai percorsi etico-cinematografici, in cui la visione di un film viene coniugata ad un dibattito curato da un esperto del settore, fino ai cicli di conferenze su tematiche specifiche legate all’umanesimo clinico e all’etica, rivolte a tutta la popolazione interessata.

La Fondazione si dedica alla promozione di numerosi eventi pubblici: dall’annuale Convegno, che sin dal 2015 riunisce professionisti nell’ambito della cura e ‘grande pubblico’ di fronte ai grandi temi delle Medical Humanities, ai percorsi «Prognosi e Destino», concepiti in collaborazione con il Liceo di Bellinzona e la Scuola Cantonale di Commercio e destinati in particolare ad un pubblico giovane; dai percorsi etico-cinematografici, in cui la visione di un film viene coniugata ad un dibattito curato da un esperto del settore, fino ai cicli di conferenze su tematiche specifiche legate all’umanesimo clinico e all’etica, rivolte a tutta la popolazione interessata.

switcher